CATERINA MOLINARI (1781 - 1868): fide et operibus.
Figlia di Andrea e Rosa Marengo, patrizi genovesi, nacque a Genova il 19 marzo 1781, festa di S. Giuseppe, e venne battezzata lo stesso giorno.
Era una donna di fede e dai grandi ideali. Anima profondamente eucaristica, aveva una devozione particolare per la Beata Vergine Maria, contemplata nel mistero della sua Presentazione al Tempio.
Frequentando l’antico Santuario di Nostra Signora delle Vigne in Genova, aveva imparato, fin dalla sua giovinezza, a conoscere, amare, pregare ed imitare la Madonna, facendo della propria vita un dono incondizionato al Signore, nella piena accettazione dei Suoi progetti.
Aveva anche una grande devozione a S. Giuseppe, devozione che seppe trasmettere alle sue Figlie spirituali.
Attenta ai segni dei tempi, riconobbe i bisogni emergenti e vi seppe dare una risposta sempre decisa. Nel 1829 con alcune compagne accettò l’invito delle autorità civili e religiose di Sestri Levante (Ge), e nell’ex convento delle Monache Turchine – allontanate in precedenza da Napoleone – diede vita ad un Conservatorio per la formazione spirituale ed umana delle giovani. Con questa scelta madre Caterina Molinari diede vita alla Famiglia religiosa delle Maestre Pie della Presentazione di Maria Santissima al Tempio, mistero mariano a lei molto caro.
Negli anni, le Suore si diffusero in Italia e all’estero, continuando la cura per la formazione delle giovani