Scoutismo cattolico: la nascita a Genova nel Chiostro delle Vigne
1905: Il pedagogista Mario Mazza fonda a Genova i Ragazzi Esploratori Cattolici Italiani (RECI)
1910: Mario Mazza conosce il medico inglese sir James Richardson Spensley. Insieme fondarono la Sezione genovese dei Ragazzi Esploratori italiani (REI).
1912: A Roma il prof. Roberto Colombo fonda il Corpo Nazionale Giovani Esploratori Italiani (CNGEI), dove confluiscono molti giovani dei REI.
1913: Mario Mazza esce dal REI per contrasto con il Presidente di allora. Con l'autorizzazione della Curia Arcivescovile di Genova fonda nuovamente le Gioiose, ma in chiave Scout.
La cerimonia si svolse nel Chiostro Millenario delle Vigne. Primo Assistente Spirituale fu don Vittorio Bruzzo, Canonico della Insigne Collegiata.
1928: Il governo scioglie lo scoutismo; mons. V. Bruzzo difese gli Scouts presso le autorità civili e con articoli sui giornali; per la sua fiera opposizione venne denunciato come antifascista. Finita la guerra, fu tra coloro che riorganizzeranno l'Asci.